Azienda


La nostra storia

Tutto ha inizio negli anni 50, quando Aceti Francesco tirava avanti la sua famiglia con un negozietto nella campagna pontecorvese dove venivano venduti generi alimentari e affini.
Come accadeva spesso in quegli anni, le attività venivano passate nelle mani dei figli, ed in questo caso in quelle di Vincenzo, che la gestisce insieme alla moglie Clotilde. L’intraprendenza della coppia cavalca la crescita degli anni 60 ampliando l’attività con la vendita di mangimi, concimi, semi e quelli che allora erano gli antesignani degli attuali fitofarmaci cioè il Solfato di Rame e lo zolfo.
La prima struttura di 20 mq si amplia fino a raggiungere i 150 mq con la costruzione di un magazzino e di un altro locale dove veniva inserito un mulino a martelli “frangitutto” per soddisfare le esigenze crescenti insite nello sviluppo della campagna circostante.
Entrano a far parte dei  prodotti di vendita il “filo di ferro bobinato “ e il “filato sisal in bobine”, usati allora per legare le balle di paglia e di fieno che il Signor Aceti riesce sapientemente a vendere nelle province limitrofe, quali Isernia e Latina, portando così il suo nome al di fuori del proprio circondario passando, già negli anni 60,  da una vendita locale ad una vendita interprovinciale. Per la consegna della merce veniva utilizzato l’ autocarro “Lupetto OM 25“.
La necessità di spazio porta ad un nuovo ampliamento che avviene negli anni 70 attraverso una struttura unica di 100 mq, certamente non pochi per quel periodo, e posizionata proprio a bordo della strada che collegava Pontecorvo a San Giorgio a Liri, l’attuale SP 45, per un totale di 250 mq.
Ciò che era già avvenuto si ripete: l’attività passa nelle mani dei figli ed in questo caso di Pier Luigi e Francesco. Agli inizi degli anni 80 viene costruito un capannone di circa 500 mq che successivamente verrà ampliato di ulteriori 400 mq. e di una pensilina esterna di 150 mq.  Tutto questo per far fronte ai volumi necessari per una vendita in continua espansione in quanto le richieste di prodotti aumentavano.
Dalle province limitrofe non si acquistava più solo filo bobinato o il successivo spago di canapa per legare le balle di paglia, ma al nome di Aceti si associava varietà di prodotti e, soprattutto, la serietà professionale.
Tutto ciò porta a costituire nel giugno 1985 l’Aceti s.a.s. e successivamente a quella che è l’attuale Aceti S.r.l.
Negli anni 90 la continua crescita dell’azienda porta alla realizzazione di un capannone di 2.000 mq in Località Fabbricata nel comune di Pontecorvo, quella che è l’attuale sede, sempre sulla strada SP 45, passando così dalla vendita al dettaglio a quella all’ingrosso cambiando completamente il sistema organizzativo dell’azienda adeguandolo alle nuove necessità del mercato.
Il core business si focalizza sempre più nella vendita di fertilizzanti, fitofarmaci, semi, cereali e mangimi che continuano a portare altre fette di mercato all’azienda.  Questa continua espansione porta alla costituzione, con altre aziende, del Consorzio CAFUL (Consorzio Acquisti Fertilizzanti Umbro Laziali) nel quale resterà per alcuni anni.
Le necessità di spazio per una vendita all’ingrosso, che ormai è a livello interregionale, porta alla costruzione, a metà degli anni 2000,  di un secondo capannone di 2.000 mq.
Lo stoccaggio e la vendita di cerali si amplia rendendo necessaria l’installazione, in questo secondo capannone, di una linea di insacco automatica per far fronte alle richieste del mercato che diventano sempre più pressanti e specifiche.
L’azienda Aceti S.r.l. di oggi dispone, nella sua sede in Pontecorvo, di 4.000 mq di magazzini , di un corpo uffici si avvale del supporto di altri magazzini logistici a Penitro, Formia e Gaeta, nella provincia di Latina, ed a Ravenna, potenziando così la sua capacità di vendita all’ingrosso e di risposta verso le esigenze del mercato. Aceti non è solo qualità dei prodotti, ma anche un eccellente servizio logistico e, soprattutto, professionalità, legata ormai indissolubilmente da decenni al nome di Aceti.
Attualmente si avvale della collaborazione diretta di dieci persone tra venditori, trasportatori, impiegati e personale di magazzino che con la loro professionalità hanno raggiunto, nel 2014, la vendita di 31.000 tonnellate di merce ed un incremento delle vendite, rispetto al 2009, di oltre il 40%.